Scrivere sul blog: Come Fare Quando le Idee Mancano

Il blocco dell’artista. La sindrome da foglio bianco. Chiamala come vuoi, ma credo che questo “disturbo” abbia colpito tutti, almeno una volta nella vita, magari mentre eravamo in classe davanti alla traccia di un tema o dovevamo scrivere un messaggio importante a una persona…

Dato che settimana scorsa ti ho parlato del perché aprire un blog,  quella di cui voglio parlarti è più una sindrome da schermo bianco… o da cursore lampeggiante…. ovvero quell’ansia da prestazione scrivana che ti sorprende quando devi scrivere sul blog e non sai di cosa parlare. Anzi, magari è proprio la sindrome che ti blocca dall’aprire un blog.. che se poi lo apri, che cavolo scrivi tutte le settimane??

Benissimo, ora che hai capito di cosa parlo, veniamo al punto. Tutti hanno qualcosa di interessante da raccontare, così come tutti (anche i blogger più esperti) hanno sperimentato momenti in cui non sapevano cosa parlare nel loro blog.

A volte viene più facile, altre volte occorre sforzarsi un po’, ma ti assicuro che è questione di tenersi in allenamento e di alcuni piccoli trucchetti che oggi condivido con te.

Idea Loading, Progress Bar On Blackboard

Perché alla fine della fiera, scrivere sul blog non deve mica essere una tortura cinese! Se ogni volta devi impazzire per trovare qualcosa di interessante di cui parlare, le cose sono tre: o la tua vita è molto noiosa e non succede mai niente di nuovo (cosa di cui dubito fortemente) o non hai nessunissima competenza in nessunissimo campo (e allora che te lo dico a fare? Ma sono certa che il motivo non è questo..)

OPPURE… hai semplicemente bisogno di un paio di spunti per trarre l’ispirazione letteraria, che ti passo seduta stante:

1. LA DOMANDA ASSASSINA

Tutti i professionisti hanno sentito qualche volta quella domanda omicida fatta da qualche cliente… dove per domanda omicida non intendo una richiesta stupida (QUASI nessuna richiesta è stupida), bensì qualcosa che ti ha spezzato il cuore, perché magari il tuo cliente non riesce a comprendere l’importanza di qualcosa che per te è ovvio e assolutamente fondamentale.

Per esempio, alcune delle domande omicide che hanno fatto a me sono:

– Perché dovrei essere presente online? Voglio raggiungere nuovi clienti ma non voglio farmi vedere troppo…

– Scusa, ma quelle foto da mettere sul sito non posso farle io con il telefonino?

– Scusa, ma quella grafica non posso farla io in Word?

– Perché i miei fan su Facebook non crescono? Ho aperto la pagina un anno fa e poi l’ho lasciata lì…

… e via dicendo

Come sfruttarlo per il tuo blog:

prendi una serie di “domande assassine” e trasformale negli argomenti dei tuoi prossimi post. Avrai un sacco di materiale a disposizione, potrai rispondere alle domande dei tuoi clienti e toglierti lo sfizio di creare un po’ di “cultura generale” su alcuni aspetti della tua professione ancora troppo poco conosciuti.

domande assassine colombo isabel

2. IL LAMPO DI GENIO

Ti capita magari mentre stai guidando, sei alle prese con i fornelli o anche -e soprattutto!- mentre sei in bagno…. hai un lampo di genio su un argomento che vorresti approfondire per i tuoi clienti, pensi sia la trovata del secolo per fare un poso super interessante…. benissimo, non lasciartelo sfuggire!

Come sfruttarlo per il tuo blog:

tieni a portata di mano un taccuino o il tuo cellulare e segna l’argomento che hai pensato, subito, appena lo pensi! Se lasci passare anche solo mezz’ora, ricorderai metà della genialata che ti era passata per la mente solo mezz’ora prima……e addio ispirazione per il prossimo post.

 

3. IL TE’ CON LE AMICHE

Altrimenti detto, l’argomento che salta fori mentre sorseggi un drink al bar con un tuo collega o collaboratore, il quale sembra essere davvero esperto della cosa. Benissimo! Hai appena trovato il tuo prossimo guest blogger.

Come sfruttarlo per il tuo blog:

fai scrivere a un altro professionista un post su un argomento di cui magari non sei espertissimo, ma che pensi potrebbe interessare il tuo pubblico. In questo modo, avrai un post in meno cui pensare e scambierai il favore con un po’ di visibilità per il tuo collega.

Hai paura che poi diventi lui la “star”? Beh, è un dubbio lecito, ma credimi: chi vuole quell’informazione andrà comunque a cercarsela da un’altra parte, per cui, se non sei esperto dell’argomento, tanto vale che trattieni i lettori sul tuo blog anche avvalendoti dell’aiuto di qualcun’altro. Ne trarrai beneficio anche tu, perchè darai l’idea di un professionista dalla mente aperta, con un sacco di collaborazioni interessanti e materiale sempre fresco per i propri followers.

scrivere sul blog 7

4. IL “PRIMA NON LO SAPEVO, ADESSO LO SO”

Hai in mente l’entusiasmo dei bambini, quando imparano qualcosa di nuovo e vogliono a tutti i costi farlo sapere ai genitori? Ecco: magari hai appena fatto un corso, oppure sei capitato su un sito interessante con un contenuto davvero stimolante. Ottimo! Puoi far sapere ai tuoi lettori cos’hai appena imparato, sfoggiando lo stesso entusiasmo dei bambini e condividendolo con loro. Sii curioso e non solo: condividi i tuoi progressi e la tua curiosità!

Come sfruttarlo per il tuo blog:

ogni volta che fai un corso di formazione, partecipi a un evento, scopri un nuovo blog, butta giù i punti che hai trovato utili e interessanti e tienili da parte come argomento per i tuoi prossimi articoli.

Altra cosa: fai sempre riferimento al blog dove hai trovato il contenuto o al formatore/personaggio da cui hai imparato qualcosa. Potrai anche contattarlo per dirgli che hai trovato interessante il suo contenuto e hai scritto un articolo dove è stato citato; se gli fa piacere, potrà condividere il tuo articolo con i suoi followers, creando quindi un’ulteriore cassa di risonanza per te. Allo stesso tempo, inizierai a creare la tua rete di contatti interessanti ad alto profilo e questo sarà senz’altro uno stimolo per te e una risorsa in più per i tuoi contenuti.

 

5. QUELLA COSA CHE “CI CREDO PROPRIO TANTO”

Perché sul tuo blog ogni tanto non parli anche dei valori in cui credi? Avere un blog significa anche fermarsi ogni tanto per qualche chiacchierata intimista con il tuo pubblico. Se sei solo dati e competenza, renderai sicuramente un ottimo servizio ai tuoi lettori, che però magari vorrebbero sapere qualcosa di più di te, della tua persona, di cosa ti ha spinto a intraprendere la tua professione e perché ci credi così tanto. Se glielo spiegherai, leggeranno i post seguenti con una consapevolezza diversa e vedranno fra le righe di ciò che scrivi anche la passione e l’umanità che ti contraddistinguono. Bravo, competente e pure una bella persona… cosa dovrebbero volere di più?

Come sfruttarlo per il tuo blog:

rifletti sulla tua mission, i tuoi valori profondi, la tua vocazione e ogni tanto abbandona il lato più pratico e funzionale della tua professione per creare una relazione di cuore con il tuo pubblico. Spiega ai tuoi lettori perché scrivi proprio a loro e che cosa ti emoziona nel fare il lavoro che fai.

Perché il lavoro che fai ti emoziona…. vero?

Se non è così, puoi scrivermi a info@bittersweeteventi.com , giusto per una chiacchierata e un confronto fra professionisti. Magari riusciamo a tirare fuori l’emozione latitante 🙂

Foto di via BPlans,  The Lane Organization, The Next Web

***

Isabel Colombo Consulente Comunicazione dal CuoreSono Isabel Colombo, 32 anni, una laurea in Scienze della Comunicazione e 9 anni “a zig-zag” nel mondo degli Eventi e della Comunicazione.

Oggi sono Consulente di quella che io amo definire Comunicazione “dal Cuore”: insegno alle persone a usare gli strumenti di Comunicazione solo dopo aver capito chi sono e cosa le rende davvero uniche e felici. Non sono una psicologa, né una coach…. semplicemente, penso che il cuore abbia proprio una bella forma.. 🙂

Hai qualcosa da raccontarmi? Scrivimi a info@bittersweeteventi.com. Risponderò a tutti i messaggi, promesso!

Come Usare LinkedIn: Perché NON è Bene Postare le Foto delle Vacanze
Perché Aprire un Blog (e Non I Soliti Motivi)

______

Condividi questo articolo sui tuoi canali social!
Share on Facebook0Share on LinkedIn0
No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0

Il tuo carrello