Il Vostro Marchio è Efficace?

Quando si parla di prima impressione, si intendono quei pochissimi secondi iniziali, nei quali avete la possibilità di trasmettere qualcosa di voi a chi non vi ha mai visto prima con il vostro modo di vestire, il trucco che portate, il modo in cui curate il viso, che è totalmente diverso da quello di altre mille persone.

Il marchio (spesso e un po’ meno esattamente chiamato logo) ha esattamente la stessa funzione nell’ambito del business: attraverso degli elementi visivi, racconta subito chi siete, in cosa credete, qual è il vostro stile e anche una parte della promessa che fate al cliente.

Quando incontrate una persona trasandata e malvestita, quali sono i pensieri che vi passano per la mente? Le affidereste un progetto importante? O avete idea che, così come tiene poca cura del proprio aspetto, potrebbe averne poca per il lavoro che le state affidando?

Badate bene che non si tratta di giudizi di valore assoluti: può darsi che dopo 5 minuti che parlate con questa persona, vi accorgiate che è la più intelligente e adatta ad assumere le responsabilità che volete affidarle. E se non aveste 5 minuti da dedicarle? Se doveste scegliere fra una miriade di candidati senza il tempo di approfondire con tutti, a chi dareste la precedenza? Probabilmente a qualcun altro.

Mi capita a volte con alcuni clienti di dedicare molto tempo a spiegare l’importanza del marchio, nuovo o rivisitato che sia. Alcune aziende con più di 40 anni di vita fanno fatica a staccarsi da quello che è stato il loro segno di riconoscimento per quasi mezzo secolo oppure lo reputano di secondaria importanza, senza accorgersi del messaggio fuorviante che possono lanciare: hanno magari investito in macchinari nuovi e tecnologie avanzate, eppure continuano a presentarsi nel 2014 come se fossero vestiti anni ’70…. funziona, se si tratta di partecipare a una festa revival!

In realtà, il risultato è quanto meno una sensazione di incoerenza tra quello che sono e quello che offrono: sono tradizionalisti e attaccati al passato oppure investono sul futuro e sulle nuove tecnologie? Non si capisce molto bene o ancora peggio, passa solo la prima parte, l’unica che si può dedurre da un logo nostalgico e un po’ usurato, al quale sicuramente non si associano nuove attrezzature e processi di produzione avanzati.

Il marchio è come un buon titolo per l’articolo di un post: la sua funzione è quella di far sì che il lettore continui a leggere anche la prima riga.

Un buon marchio deve sempre essere:

– coerente con l’essenza dell’azienda: deve raccontare qualcosa di voi e dei vostri valori, di quello che volete offrire con la vostra attività. Non scegliete qualcosa di anonimo e standard se volete essere creativo e uscire dalla massa, così come non esagerate in estro se volete far percepire professionalità e serietà.

– intuitivo a un primo sguardo: si deve subito intuire chi siete e cosa fate, attraverso il logotipo (la parte scritta) e il pittogramma (il simbolo grafico). Eventualmente, sfruttate anche un pay-off, la breve frase che indica più esplicitamente i valori di riferimento (es. “Ariete – il Genio della Casa” si pone come l’azienda che ha una soluzione a qualsiasi desiderio in ambito di elettrodomestici casalinghi)

– chiaro: ok l’estro e la fantasia, ma, a meno che non siate un competitor della Settimana Enigmistica,  il marchio non deve diventare un rebus da risolvere…

– diverso! Guai a creare un marchio simile a quello di un’altra azienda o-peggio ancora- di un vostro diretto concorrente. Tirate fuori quello che è realmente vostro, fate vedere che siete unici e diversi da tutti gli altri.

Il vostro marchio possiede queste caratteristiche?

Dando ora la priorità all’originalità, ho scelto alcuni marchi che personalmente mi sembrano semplici ma molto creativi ….le case di produzione cinematografica sono le più interessanti!

Voi cosa ne dite? Quale vi piace di più? 

loghi efficaci inequality

loghi efficaci infinity crime

loghi efficaci Twins

loghi-efficaci-Horror-Films

loghi efficaci Australian Pork

loghi efficaci bananas films

loghi efficaci

loghi creativi killed

antisocial loghi efficaci

 

COSA VI SUCCEDE SE NON USATE I SOCIAL
La Perfetta Check-List degli Eventi

______

Condividi questo articolo sui tuoi canali social!
Share on Facebook0Share on LinkedIn0
No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

0

Il tuo carrello